I valori dell'arte non sono necessariamente
legati all'accelerazione del nostro tempo,
bensí all'emotività dell'anima,
all'amore del cuore, alla poesia della vita.
Questi valori, simili al raccoglimento
della preghiera, non appartengono
a nessun tempo ma sono eterni.

Ogni artista dovrebbe
con generosità donare al mondo
la bellezza del proprio cuore e non i suoi disagi,
la poesia struggente della propria anima
e non le sue pene.

La bellezza della natura,
di cui l'uomo è parte integrante,
non può essere omessa.
Essa ci viene incontro ovunque, nella strada,
nei giardini, nella immagine felice
della giovinezza, attraverso il sorriso
e lo sguardo altrui.

E se di spirito saremo appena disponibili
i nostri occhi potranno vedere in un attimo
i paesaggi sconfinati in cui cielo e terra
si compenetrano.

L'immagine della bellezza
che trapassa la nostra anima è legata alla luce,
all'aspetto immateriale della creazione,
all'immediatezza dell'eterno presente.

Per armonia e perfezione questa luce
può manifestarsi soltanto a occhi puri
e a tutti coloro che detengono in sé
le stesse qualità virtuali del cuore
e dell'anima espresse nell'opera d'arte.

Pietro Gentili
(24 novembre 1932 - 6 aprile 2008)







6 aprile 2008 - Gli amici di Pietro

Da poco eravamo stati a Colle Oppio,
dall'amico e artista cosmico Pietro Gentili,
per mostrargli il nostro omaggio alla sua arte,
nel Mosaico di febbraio.
Era sofferente per la malattia, ma felice
del nostro desiderio di far conoscere
le sue opere e i suoi pensieri.
Ora Pietro ha iniziato un nuovo viaggio,
ed è con grande commozione che ancora
una volta lo ricordiamo, con i suoi Angeli
e i suoi Templi e la sua meravigliosa
visione del mondo.





Dipinto di Pietro Gentili

Dipinto di Pietro Gentili


Dipinto di Pietro Gentili

(zoom sui quadri)







In questa pagina del Mosaico
Testo e dipinti di Pietro Gentili - www.pietrogentili.com. Il testo è tratto dalla presentazione della mostra "Trascendentale" (1999, Padova, Galleria Estro); i dipinti fanno parte della serie “Angeli” (anni '80, tempera, foglia oro, foglia d'argento e specchi, cm. 154x108). Foto di Loris Pignoletti. Progetto grafico di Monica Alberton. Ringraziamo Emanuela Gentili. Vedi anche di Pietro Gentili: La mistica di Colle Oppio. Tutti gli elementi di questa pagina sono soggetti a copyright. Pubblicato su Immaginario Sonoro il 21/02/08; aggiornato il 19/03/10.
Altre pagine della Galleria Mosaico »
Facebook Twitter Vimeo YouTube Amazon
Invia

COMMENTI

nome
email
città
commento
codice
  Copia questo codice nel campo qui sopra: ff9aEzP
 


Maria Luisa | scritto 10/06/10

Grazie per il vostro omaggio a Pietro Gentili, che ho conosciuto negli anni '90, apprezzato come artista oltre che come amico. Tra breve uscirà un libro sugli angeli e sulla copertina ci sarà la riproduzione di uno dei sui arcangeli. Auguri per il vostro lavoro!

Amedeo | scritto 24/04/08

Un grande amico, un grande esempio di umanità, un grande riferimento che trova dimora nel mio cuore.

Stefano | scritto 23/04/08

Artista: "donare al mondo la bellezza del proprio cuore e non i suoi disagi". Spettatori: "tutti coloro che detengono in sé le stesse qualità virtuali del cuore". E voi di immaginario sonoro, nel mezzo. Continuate...

Gabry | scritto 29/02/08

Grazie... non conoscevo questo artista, le sue opere aprono universi troppo spesso "muti" nel cuore.... e mi hanno donato un'onda di gioia...