Per acquistare "Ella si va, sentendosi laudare":


IMMAGINARIO SONORO AMAZON
Libro + CD: 15,00€ + spedizione
Acquista
»
Libro + CD: 15,00€
a breve






Ella si va, sentendosi laudare


Una carta pergamena avvolge un piccolo libro dalle pagine preziose e raffinate. Le pagine che custodiscono alcuni dei versi più celebri dei grandi padri della letteratura italiana. Una piega della copertina del libro nasconde un CD musicale da cui la voce dei poeti, intrecciata alle note di un pianoforte, si leva con immutata potenza a creare armonie e risonanze nuove.

"Ella si va, sentendosi laudare" (libro + CD) è un canto alla bellezza, in cinque frammenti tratti da opere di Guido Guinizzelli, Dante Alighieri e Guido Cavalcanti, letti da Davide Melchiori e musicati al pianoforte da Luigi Alberton, curatore del progetto artistico.

Ascolta il primo e il secondo brano:

Get Adobe Flash player



La rilettura dei testi antichi, di Davide Melchiori


Per noi Rilettura è commozione sapiente, è forma (e progetto) di riconoscenza e riconoscimento […] Nel rileggere (a voce e in musica, in musica e a voce) cerchiamo la cadenza segreta che è insita nella storia, cerchiamo i piedi, le radici del mondo, il nostro mondo […] Lo si sa bene, grazie a una buona stella possiamo ricondurre tutto a una sola Storia […] Quanto a voi, ascoltatori di frammenti, affinché riscopriate il nitido suono delle origini […], seguite l'intento di chi dà voce alla (nuda) leggerezza di Cavalcanti, alla nuova vita di Dante, […] alla paterna parola di Guinizzelli […] E rammentate, per noi Rilettura è leggerezza sapiente, è il bel garbo proiettato in un secolo nuovo. (Postfazione)


Ella si va, sentendosi laudareElla si va, sentendosi laudareElla si va, sentendosi laudareElla si va, sentendosi laudare

La musicale di Luigi Alberton


La musica non è sottofondo sonoro, ma Voce piena, a sé stante. Duettando con la voce parlata, la voce del pianoforte fa riverberare nei versi antichi echi nuovi, sonanti anche ai nostri orecchi assordati. La voce del pianoforte è apparentemente "destrutturata", ma gioca sapientemente con elementi espressivi più sottili e mai improvvisati: entra in dialogo con i sensi, evoca colori e profumi, emozioni, ricordi di emozioni…
E lo fa attraverso l'essenzialità, suoni sussurrati e calibrati, silenzi e sospensioni, sfumature lievi. Questa voce, frammento ed emozione sonora, dà impulso a un'esperienza di ascolto intimo e profondo, aperto a tutti i sensi.



I brani del CD

1. (pianoforte) Ella… (0:38)
2. (voce e pianoforte) Dante Alighieri, da Vita nuova, Tanto gentile e tanto onesta pare (1:08)
3. (pianoforte) Lucente onda (1:33)
4. (voce e pianoforte) Guido Cavalcanti, Chi è questa che vèn, ch'ogn'om la mira (1:19)
5. (pianoforte) Una dolcezza al core (1:09)
6. (voce e pianoforte) Dante Alighieri, da Vita nuova, Ne li occhi porta la mia donna Amore (1:22)
7. (voce e pianoforte) Dante Alighieri, da Vita nuova, Vede perfettamente onne salute (2:12)
8. (voce e pianoforte) Guido Guinizzelli, da "Al cor gentil rempaira sempre amore", Foco d'amore (2:16)


Credits

Luigi Alberton (progetto, musica, pianoforte)
Davide Melchiori (voce e postfazione)
Maria Cristina Leardini (ricerca testi)
Paolo Bernardini (mixaggio)
Monica Alberton (progetto grafico)
Formato: cm 14x14 - 32 pagine
rilegatura singer, carta martellata
Ella si va, sentendosi laudare © 2007 Luigi Alberton

Facebook Twitter Vimeo YouTube Amazon
Invia

COMMENTI

nome
email
città
commento
codice
  Copia questo codice nel campo qui sopra: 3rDung6
 


Franco | scritto 03/02/12

Amico mio dopo trentanni di silenzio fra le nostre anime, mi illumino d'imnmenso ascoltandoti di nuovo, e cosi, fresca ritona la mia memoria a te e a quei tempi ormai remoti quando ancora ragazzi cercavano dentro noi il nostro divenire. Un Abbraccio Franco

Azio | scritto 06/12/09

È un lavoro molto bello, raffinato nella musica e nella grafica.

Lino | scritto 30/05/09

Seppur con deprecabile ritardo questa sera ho ascoltato finalmente il disco che un tempo gentilmente mi inviasti... note meravigliose per parole immortali... non si può pretendere di meglio da questo misero lembo di universo... un piccolo gioiello che splende di luce propria irradiando di bontà anche questo mio vecchio cuore...

Barbara | scritto 06/11/07

Ho avuto la fortuna di ascoltare il cd "Ella si va, sentendosi laudare", di apprezzarne la raffinatezza e la suggestione, la ricchezza di immagini suscitate dalle note, dalle parole. Complimenti sinceri per il lavoro e per le varie iniziative che sto scoprendo nel sito. Un caro saluto.